Come sapere su quali siti si è iscritti

Come sapere su quali siti si è iscritti è forse una di quelle domande che negli ultimi tempi chi naviga su Internet, più o meno frequentemente, si pone maggiormente.
Visitiamo quotidianamente decine di siti internet e spesso, per non dire quasi sempre, ci viene richiesto di inserire credenziali, piuttosto che contatti mail personali.
La raccolta di leads ed informazioni da parte di un business on-line è molto importante, lo sappiamo, e da professionisti, operanti proprio nello sviluppo di siti internet, ci teniamo a ribadire quanto sia comunque utile a chi fornisce informazioni di qualsiasi natura, attraverso il proprio spazio web, poter ricevere un feed-back a livello di informazioni sull’utente medio e sulla sua navigazione.
Questa breve parentesi per sottolineare il fatto che non è giusto discriminare e demonizzare a prescindere la raccolta di dati ed informazioni, poichè rappresenta una ‘equa’ moneta di scambio rispetto a dei contenuti che si presume risultino utili a chi li cerca.
Premesso ciò, comprendiamo che spesso complice la fretta e la scarsa attenzione si tende a fornire informazioni e dati personali quasi senza attenzione ed in maniera automatica, ritrovandosi poi, a non ricordare nemmeno più su quali siti si è iscritti, né tantomeno quali informazioni abbiamo fornito.
Noi di Integmine che con i siti web e chi li naviga, ci rapportiamo ogni giorno, comprendiamo l’esigenza di voler provare a fare ‘ordine’ o quantomeno a comprendere cosa e quanto si è dato in pasto alla rete.

Questo articolo è una piccola pillola di informazioni che ogni tanto ci piace fornire a chi ci segue perchè in fondo crediamo che l’informazione corretta e quindi la conoscenza, stiano alla base di qualsiasi professione. Servono a creare fiducia e noi vogliamo farlo per i nostri utenti e perchè no, forse futuri clienti.
Bando alle ciance, quindi e cerchiamo di comprendere come sapere su quali siti si è iscritti.

Come sapere su quali siti si è iscritti?

In questo articolo spiegheremo come accedere alla cronologia del browser per risalire ai siti visitati durante le ore trascorse in Rete, come controllare la “cassaforte” del vostro gestore password, e come tenere traccia delle registrazioni effettuate usando l’accesso rapido offerto dai servizi Facebook e Google.

Al termine dell’articolo, nel caso gli strumenti segnalati non siano stati sufficienti a risalire a tutte le informazioni necessarie, vi forniremo un elenco di servizi online che permettono di risalire alle registrazioni effettuate con una determinata email o con un determinato nome e cognome.

Come sapere su quali siti si è iscritti controllando la cronologia del browser

Per sapere su quali siti si è iscritti spesso è sufficiente visitare la cronologia del browser, così da recuperare in un primo step, i siti visitati in passato e provare a ricordare su quali di questi ci si è effettivamente iscritti. Quasi sempre i moduli di registrazione in cui ci viene richiesto di inserire informazioni personali, risultano compilati in automatico; uno stratagemma utile a comprendere su quali siti questo è avvenuto è quello di fare ‘’tap’’ sulle caselle di inserimento per verificare se sono già state compilate in precedenza.

Vediamo, nel dettaglio, come recuperare informazioni dalla cronologia dei principali browser di ricerca.

 

Come sapere su quali siti si è iscritti attraverso la cronologia: i principali browser di ricerca

Controllare la cronologia Chrome

Per accedere alla cronologia di Google Chrome da computer è sufficiente fare clic sul pulsante (⋮) collocato in alto a destra e selezionare la voce > Cronologia dal menu che compare. Nella finestra successiva, scorrete la pagina verso il basso per visualizzare la lista dei siti visitati in passato;per effettuare una ricerca diretta invece si può semplicemente digitare il nome o l’indirizzo di uno specifico sito internet nella barra di ricerca collocata in alto.

Per visitare la cronologia di Google Chrome da smartphone o tablet, invece, è necessario fare tap sul pulsante (⋮) e, successivamente, sulla voce Cronologia nel menu che si apre. Dopodichè sarà possibile accedere all’intera cronologia di navigazione scorrendo la pagina verso il basso o attraverso il tool di ricerca diretta, con simbolo a forma di lente d’ingrandimento per effettuare una ricerca mirata.

Controllare la cronologia Fireforx

Per accedere alla cronologia di Mozilla Firefox è necessario cliccare sull’icona ☰ collocata in alto a destra e selezionare le voci Libreria e Cronologia dal menu proposto. Dopodichè potrete scegliere se navigare tra la cronologia attraverso il pannello laterale, oppure se visualizzarla in una pagina “separata”. Anche attraverso Mozilla Firefox è possibile effettuare una ricerca mirata attraverso la barra di ricerca posta in alto.

Con Firefox per dispositivi mobili, invece, potrete controllare la cronologia aprendo l’app ed effettuando più swipe verso destra, fino a giungere nella scheda Cronologia. In alternativa, puoi fare tap sul pulsante (⋮) situato in alto a destra e selezionare la voce Cronologia dal menu proposto.In entrambi i casi, puoi effettuare una ricerca mirata utilizzando la barra degli indirizzi presente in alto.

Controllare la cronologia Microsoft Edge

Per accedere alla cronologia di Microsoft Edge, il browser integrato in Windows 10, è sufficiente e utilizzate il browser integrato in Windows 10, cliccare sull’icona (…) collocata in alto a destra e selezionare la voce Cronologia dal menu che compare. Vedrete aprirsi una barra dalla quale potrete visualizzare i siti visitati, suddivisi per giorni.

Visitare la cronologia di Edge da smartphone, invece, richiede di aprire l’app e premere sul bottone a forma di stella con tre linee orizzontali, presente in alto a destra; dopodichè dovrete accedere alla Sezione Cronologia attraverso l’icona a forma di orologio con una freccia. Da qui potrete vedere una lista completa dei siti visitati precedentemente.

Controllare la cronologia Internet Explorer

Per accedere alla cronologia di Internet Explorer vi basterà cliccare sul simbolo a forma di stella, in alto a destra, e selezionare la scheda Cronologia. Per effettuare una ricerca mirata, invece, dovrete cliccare sul menu a tendina presente in alto e attraverso l’opzione Cerca nella cronologia, attiverete la barra di ricerca.

Controllare la cronologia Safari

Per accedere alla cronologia Safari, il browser predefinito per MacOS, i passaggi da fare sono i seguenti: dopo aver richiamato Safari dall’icona dalla barra Dock, cliccate sulla voce Cronologia collocata nella barra superiore del Mac, quindi scegliete la voce Mostra tutta la cronologia. Per avviare la ricerca mirata, digitate il nome (o l’indirizzo) del sito all’interno dell’apposito spazio situato nell’in basso a destra della finestra.

Per accedere alla cronologia Safari da iPhone e iPad, invece, vi sarà necessario effettuare la stessa operazione aprendo l’app di Safari, facendo tap sull’icona a forma di libro collocata in basso e selezionando la scheda Cronologia (icona a forma d’orologio) dalla schermata che si apre.

 
come sapere su quali siti si è iscritti controllando il gestore password intersoft siti web modena
 

Come sapere su quali siti si è iscritti: controllare il gestore della password

Se vi avvalete abitualmente un gestore password, avete già maggiori strumenti per poter reperire in modo rapido eventuali informazioni di accesso fornite ai siti internet precedentemente visitati. Attraverso la “cassaforte” di questi tools, infatti, è possibile controllare rapidamente la lista di tutti i siti ai quali siete iscritti (o, quantomeno, quelli per cui avete scelto di salvare le credenziali).

Stiliamo un elenco dei principali gestori di password integrati all’interno dei vari browser, oppure esterni, come, ad esempio, LastPass.

Controllare il gestore della password con Google Chroome

Per controllare le credenziali salvate in Google Chrome per computer, dovrete fare clic in alto a destra sul pulsante (⋮), selezionare la voce Impostazioni dal menu che si apre e cliccare sulla voce Password visualizzata nella schermata successiva. All’interno della sezione Password salvate troverete una lista completa dei siti per cui avete salvato le credenziali ed, ovviamente, tutte le password associate.

Per controllare il gestore della password attraverso dispositivi mobile, sia che si tratti di Android che di IOS, dovrete accedere alle password archiviate in Google Chrome aprendo l’app, facendo tap sul pulsante (⋮) e, in seguito, sulle voci Impostazioni e Password. Vedrete, quindi, l’intera lista dei siti disponibili.

Controllare il gestore della password con Mozilla Firefox

Per controllare il gestore della password in Mozilla Firefox ed accedere alle credenziali dei siti salvate nel browser, da pc, dovrete fare clic sul pulsante ☰ in alto a destra, selezionare la voce Opzioni dal menu che compare e, infine, cliccare su Privacy e sicurezza. Nella schermata successiva, attraverso il pulsante Accessi salvati potrete scorrere la lista dei siti a cui siete iscritti.

Per Accedere alla cronologia da Firefox su Android e iOS è sufficiente: aprire l’app Mozilla Firefox dallo smartphone o tablet, fare tap sul pulsante (⋮) in alto a destra, andare nel menu Impostazioni > Privacy e fare tap sulla voce Gestione accessi, così da poter controllare tutte le credenziali salvate nel browser.

Controllare il gestore della password con Microsoft Edge

Per controllare le password salvate attraverso il browser Microsoft Edge dovreter cliccare sul pulsante (…) collocato in alto e portarvi nella sezione Impostazioni > Password e riempimento automatico del menu che compare. Infine, cliccate sul pulsante Gestione password.

Lo stesso procedimento, attraverso l’app mobile di Edge, si sviluppa come segue: aprite l’app, fate tap sul simbolo (…) in basso a destra, selezionate la voce Impostazioni dal menu che compare e cliccate sulla voce Salva password. In basso verranno mostrate tutte le password salvate dall’app, con i relativi siti associati.

Controllare il gestore della password con Internet Explorer

Per controllare il gestore della password con Internet Explorer dovrete accedere al pannello di controllo di Windows aprendo il menu Start, digitare la frase Gestisci credenziali Web e aprire poi la corrispondente voce del Pannello di controllo. Nella nuova finestra che compare, troverete tutte le password salvate con Internet Explorer, insieme ai siti Web a cui si riferiscono.

Controllare il gestore della password con Safari

Con Safari, il browser predefinito di macOS, potrete controllare gli accessi salvati aprendo il programma dalla Dock in basso e andando nel menu Safari > Preferenze collocato in alto a sinistra. Nella finestra che si apre, fate clic sul menu Password e digitate la password di accesso al vostro computer. Avrete così accesso all’elenco di tutte le credenziali che avete precedentemente digitato per registrarvi ai siti Web visitati utilizzando il browser.

Da iPhone e iPad potrete recuperare i dati d’accesso conservati nel browser attraverso l’app Impostazioni, portandovi, quindi, nel menu Password e account e selezionando la voce Password app e siti web.

 

Come sapere su quali siti si è iscritti: servizi ed estensioni di gestione password online

Nel caso non vi avvaliate di un gestore di password predefinito per il vostro browser, ma di un Servizio esterno ed on-line, proviamo a riproporre una guida anche per l’accesso alla cassaforte di uno dei prinicipali tool di gestione password on-line (Last Pass).

Parliamo di servizi che si affidano spesso a sistemi di archiviazione basati sul cloud e che quindi permettono di avere facile e rapido accesso alla propria area di archiviazione personale, da qualsiasi dispositivo e/o posizione, solamente accedendo al sito internet.

Accedere alla cassaforte Last Pass

Par accedere alla cassaforte LastPass dovrete, prima di tutto, accedere al sito internet del gestore, poi, cliccare sul pulsante Accedi ed inserire nei campi che compariranno, l’indirizzo email e la master password che avete fornito in fase di registrazione al sito principale.
Dopodichè visualizzerete immediatamente la cassaforte (o vault) in cui sono custoditi i siti di cui avete salvato le credenziali. LastPass vi permette, inoltre, di svolgere una ricerca mirata attraverso la barra di ricerca presente nella parte superiore della schermata.

 

Come sapere su quali siti si è iscritti: servizi ed estensioni di gestione password offline

Se vi avvalete di un gestore password offline, perchè preferite non affidare le vostre informazioni al cloud o per qualsiasi altro motivo, potreste aver scelto KeePass, che è uno dei più noti gestori di password offline. Vediamo come accedervi e recuperare credenziali di registrazione sui siti internet visitati in precedenza.

Accedere alla cassaforte KeePass

Per accedere alla cassaforte KeePass vi sarà sufficiente aprire lo strumento attraverso il database principale del Software. Dovrete, quindi, avviare il programma, selezionare il ‘file contenitore’ per i dati (utilizzando il menu File > Apri File…) ed indicare la master password che utilizzate per proteggere le tue parole d’ordine. Infine cliccate sulla cartella in cui avete salvato gli accessi Web (ad es. Internet) per visualizzare la lista dei siti che avete salvato in passato.

 

Come sapere su quali siti si è iscritti controllando gli accessi associati a Google

Sapere su quali siti si è iscritti controllando gli accessi associati a Google è un’altra strategia per recuperare informazioni e credenziali di accesso fornite per eventuali registrazioni.
Spesso i siti internet, per velocizzare i processi di registrazione, permettono l’inserimento dei propri dati in modo automatico richiedendo l’associazione al vostro Account Google, a sua volta eventualmente associato al vostro browser. Proprio per la sua funzionalità e rapidità a chiunque sarà capitato di accedere ad un sito internet attraverso questo metodo. Nel caso sia avvenuto e si voglia recuperare le credenziali fornite vi basterà sapere che queste ultime corrisponderanno a quelle del vostro account Google, appunto. Semplice no?
Per verificare, poi, a quali siti web risulta associato il vostro account Google dovrete collegarvi alla pagina di gestione del profilo delle App che hanno accesso al vostro account Google, effettuare l’accesso e consultare la voce Accesso con Google. In questo modo potrete recuperare la lista degli accessi effettuati con l’account al quale siete correntemente loggati.

Se vorrete, poi, revocare l’autorizzazione di accesso da uno o più siti, vi basterà cliccare sul nome della pagina Web in questione e cliccare sul pulsante Rimuovi Accesso. Vi ricordiamo, però, che questo passaggio non eliminerà automaticamente l’iscrizione al sito in questione.

 
facebook login come sapere a quali siti si è iscritti intersoft modena
 

Come sapere su quali siti si è iscritti controllando gli accessi associati a Facebook

L’ultimo metodo per sapere a quali siti si è iscritti è verificare a quali si è effettuato l’accesso fornendo le credenziali del vostro account Facebook. Il principio di questo metodo di registrazione è lo stesso che si mette in atto come visto sopra con l’Account Google. In sostanza, anche in questo caso, per velocizzare l’accesso ad un sito internet vi potrà essere capitato di consentire al sito l’associazione al vostro account e credenziali Facebook.

 

Sperando che questa veloce guida vi sia risultata utile per controllare a quali siti internet si è iscritti, ribadiamo, in conclusione, quanto la rete sia utile importante e fondamentale per la facilità di accesso ad un’enorme mole di informazioni utili. Allo stesso tempo, ricordiamo quanto sia importante avere un approccio al web quanto più completo e consapevole.
Noi di Integmine, con il nostro Blog ed i nostri piccoli Tips informativi, vogliamo provare a colmare quei piccoli vuoti che spesso la frenetica e veloce evoluzione tecnologica a volte crea.


Continua a seguirci per altri utili consigli sul Web!

 

Vuoi ricevere una consulenza personalizzata sul mondo del web? Ti piacerebbe sfruttare la rete per promuovere la tua attività con un sito Internet?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *